7,313 Works

Eliminazione del prestatore di ultima istanza e crisi politiche. Dal "divorzio" tra Tesoro e Banca d'Italia all'euro

Domenico Moro
L'obiettivo del presente articolo è capire perché il debito pubblico italiano è raddoppiato tra 1981 e 1994 e perché successivamente non si è riusciti a ridurlo in modo significativo e duraturo. L'errore dei governi italiani degli anni '80 sta nel fatto di aver eliminato il compratore di ultima istanza del debito pubblico proprio nel momento in cui se ne aveva più bisogno, esponendosi senza difese agli shock esterni del mercato globale sempre più interconnesso. Tale...

Istituzioni e politiche pubbliche nel De Rebus gestis Antonii Caraphaei di G. B. Vico

Natale Vescio
Giambattista Vico, nel De Rebus (scritto, in età piuttosto matura, per essere privo di valenze 'speculative'), utilizza la biografia di un condottiero napoletano, impegnato nella guerra contro l'esercito ottomano, per indagare le ragioni più profonde del sottosviluppo di un modello declinante, con annesse considerazioni sulla statica e la dinamica dei sistemi sociali. Guarda al successo dei più avanzati paesi europei e propone, per il Regno di Napoli, una politica istituzionale, capace di chiudere con l'assolutismo....

Un progetto geopolitico per l'Europa: nazione, nazionalismo e sovranità in Leibniz

Sandro Ciurlia
Il saggio illustra e commenta i contenuti di un singolare progetto geopolitico leibniziano: pensare ad un''Europa dei popoli', rispettosi delle loro tradizioni e della loro storia, ed in libera concorrenza tra loro non in nome di un ordine politico imposto, ma in ragione di una dislocazione dei loro interessi e delle loro mire di conquista in aree distinte del continente, per evitare attriti. Leibniz, in quest'ottica, sostiene che la Francia debba puntare la propria attenzione...

Dal Codice afonsino al Codice filippino. Schiavismo e società nel mondo lusitano tra XV e XVII secolo

Giuseppe Patisso
Spagna e Portogallo furono le monarchie protagoniste della prima fase dell'espansione ultramarina europea. L'acquisizione di una dimensione imperiale intercontinentale – con tutto quello che ne conseguì (mutamenti nel sistema politico, economico, sociale) – ebbe delle ripercussioni in tutti gli ambiti della vita statale delle monarchie iberiche. Vi furono riforme amministrative, nuovi regolamenti giuridici, ricadute di breve e lungo corso sul versante culturale e antropologico. Questo processo evolutivo andò ad investire anche le istituzioni più antiche,...

The gold standard, deflation and fascism in Polanyi's Great Transformation. A multidisciplinary analysis

Ernesto Clar
Nel 1944, Karl Polanyi pubblica La grande trasformazione, un'opera che sarebbe diventata una pietra miliare nella scienza sociale del XX secolo. Il pregio del suo resoconto storico dei tempi complicati che l'Europa e gli Stati Uniti stavano vivendo tra le due guerre mondiali consiste nella prospettiva più ampia adottata, che tiene conto dell'ascesa e della caduta del liberismo dominante tra il 1815 e il 1914. Secondo Polanyi, delle quattro istituzioni che caratterizzarono la civiltà del...

Due analisi degli anni fra le due guerre: K. Polanyi e W.A. Lewis sulle cause della crisi economica

Claudia Sunna
Gli anni fra le due guerre (1919-1939) sono un periodo cruciale per la storia mondiale. Nei due decenni che corrono dalla fine della prima guerra mondiale all'inizio della seconda hanno luogo degli eventi cruciali dal punto di vista economico e politico. Questi ultimi sono stati interpretati da specifici approcci disciplinari. In estrema sintesi, la scienza politica e la ricerca storica hanno analizzato l'ascesa del fascismo e del nazismo mentre la storia economica ha studiato le...

The Problem of Poverty and the Political Economy: The Discovery of Society. Notes on The Great Transformation by K. Polanyi

Alfonso Sánchez Hormigo
Quando De Foe pubblica il suo Giving Alms No Charity, e Employing the Poor a Grievance to the Nation nel 1704, la rivoluzione industriale è ancora molto lontana. Nel 1776, Adam Smith è ancora relativamente ottimista perché crede che le leggi che influenzano l'attività economica contribuiscano significativamente al destino dell'uomo; l'attività economica non è ancora governata da leggi proprie. Solo dieci anni dopo, Joseph Townsend si sofferma esplicitamente sul problema della povertà e produce un'improvvisa...

Matrici culturali della soggettività. Critica del mercato e socializzazione della conoscenza in Karl Polanyi

Davide Borrelli & Emiliano Bevilacqua
Il saggio discute il rapporto tra soggettività e cultura nella teoria sociale polanyiana. Polany associa un'ampia socializzazione della conoscenza al progresso sociale e individuale e considera la cultura come una variabile determinante del cambiamento storico e antropologico. La critica all'utilitarismo sviluppata da Polanyi è anch'essa legata alla cultura quale dimensione essenziale della vita sociale poiché l'irrigidimento deterministico del sapere viene considerato alla base del consenso inconsapevole di cui gode il liberismo nelle società di mercato....

K. Polanyi: Conoscenza scientifica e visione naturalistica nell'economics. Un'ipotesi di lavoro

Vitantonio Gioia
Come è noto, il lavoro di Polanyi ha promosso un intenso dibattito sul capitalismo moderno: sulle caratteristiche peculiari dell'economia di mercato, sugli effetti che ha avuto sulla configurazione delle relazioni sociali e sulla sua influenza sulle finalità delle attività dell'uomo. Per promuovere l'adozione di nuove prospettive analitiche nelle scienze sociali, Polanyi si concentra sulle distorsioni analitiche connesse con la visione naturalistica del mondo adottata dall'economics, che – attraverso l'uso della categoria dell'homo oeconomicus – de-storicizza...

Éthique et philosophie politique chez Karl Polanyi

André Tiran
Per comprendere il lavoro di Karl Polanyi, è necessario sottolineare le caratteristiche principali della sua visione filosofica. La sua posizione si oppone sia all'approccio utilitaristico che a quello marxista. Questo rappresenta la base del suo lavoro teorico. Il tema del presente paper è il rapporto tra individui e società, a partire dal dilemma di Rousseau tra volontà particolare e volontà generale. Polanyi ritorna su questo problema per identificare i caratteri della volontà generale, i suoi...

La società di mercato e le sue trasformazioni. Attualità di Karl Polanyi

Michele Cangiani
Il neoliberalismo è sorto dall'esigenza di superare la crisi degli anni Settanta del secolo scorso, ma ha portato a una nuova crisi, da molti detta "sistemica". Siamo quindi sollecitati a riflettere sulle caratteristiche fondamentali del nostro sistema sociale e sulla sua storia. A questo fine, l'opera di Karl Polanyi fornisce preziose indicazioni. In essa, da una parte, la società di mercatocapitalistica viene definita in generale, nella sua specificità, mediante una comparazione a vasto raggio con...

Registration Year

  • 2013
    3,329
  • 2014
    62
  • 2015
    872
  • 2016
    505
  • 2017
    852
  • 2018
    1,161
  • 2019
    532

Resource Types

  • Dataset
    4,186

Data Centers

  • Università del Salento
    7,313