Disordine e degrado

I problemi attuali della vivibilità e sostenibilità del centro antico sono in parte gli stessi del 1969, del piano per il centro storico firmato Cervellati, in parte nuovi: le scritte, i cassonetti, la sosta selvaggia, i motorini ovunque, le pavimentazioni rovinate dei portici, le arenarie semidistrutte, gli schiamazzi notturni, la sporcizia per terra, la mancanza di bagni pubblici, i dehors, la mancanza di parcheggi interrati, la scarsa cura del verde, la mancanza di arte pubblica,...
This data repository is not currently reporting usage information. For information on how your repository can submit usage information, please see our documentation.