12 Works

Stime quantitative e un primo studio cartografico delle seconde residenze nel processo di litoralizzazione della fascia costiera del Nord-Est della Sardegna

Silvia Battino
Il turismo, divenuto un vero e proprio fenomeno sociale, ha richiesto sempre più disponibilità di risorse ambientali. L’industria turistica, così, risulta essere una delle principali attività economiche che contribuisce significativamente alle trasformazioni del paesaggio, normalmente, poi, di quello più attraente. Nell’isola mediterranea di Sardegna, in questi ultimi cinquant’anni, la crescente domanda di turismo balneare, ha messo a dura prova alcuni suoi spazi costieri per la rilevante presenza di strutture ricettive, pararicettive e ricreative. Una urbanizzazione...

Gaeta: mediterraneità e turismo

Maria Ronza
L’analisi del tratto di 30 Km di via Francigena compreso tra San Miniato ed Altopascio risulta scientificamente interessante per il notevole valore storico e culturale dei paesaggi che attraversa. L’itinerario proposto ne “ripercorre” virtualmente il percorso, rivelando, attraverso uno studio degli usi e delle coperture del suolo, l’aspetto del territorio durante il XIX secolo, poco prima delle grandi trasformazioni novecentesche. Riscopriamo così la città di Fucecchio affiancata dall’omonimo Padule, il bellissimo Ponte a Cappiano che...

I centri storici dei comuni beneventani del Parco regionale del Partenio

Mariagiovanna Riitano
Il lavoro presentato, realizzato presso il Laboratorio SIGOT (Sistemi Informativi Geografici per l’Organizzazione del Territorio) su piattaforma ESRI, ha avuto l’obiettivo di mettere a punto uno strumento conoscitivo relativo ai centri storici dei comuni beneventani del Parco regionale del Partenio (Forchia, Arpaia, Paolisi e Pannarano), attraverso metodologie GIS, al fine di costruire un sistema di rappresentazioni tematiche finalizzate alla conoscenza del patrimonio culturale dei centri storici, utilizzabile per la definizione di interventi di tutela, conservazione...

Passegginando a Trieste con i bebè

Marianna Lo Iacono
Andare in vacanza o in giro con i bambini piccoli spesso per le famiglie sembra un’impresa: troppo faticoso, troppa confusione, troppo scomodo, troppo noioso per cui è preferibile stare a casa. In realtà la città di Trieste offre una serie di mete ideali per i bebè a spasso con il passeggino e per tutte le famiglie che intendono trascorrere una piacevole giornata all’aria aperta con i loro figli. Il percorso che si presenta, oltre ad...

La Chambre noire du Voyageur

Genévieve Henrot Sostero
What does it mean for Proust's hero to travel around Europe? Which kind of look does he give at foreign landscapes? A deep insight into the occurrences of the word "voyage" helps us to describe the conditions and nature of the traveller's vision. It appears that the hero perceives, for instance, Venice views through his many artistic and literary readings, and combines intellectual and phenomenological views by the means of metaphor. The description that comes...

Per un sistema turistico integrato nella provincia di Frosinone attraverso le nuove tecnologie: La via della fede tra 'itinera' monastici e 'pietas' popolare

Pierluigi De Felice
La provincia di Frosinone per la sua particolare storia territoriale si caratterizza per un turismo di breve durata senza significative ricadute sul territorio. Dall’analisi dell’offerta turistica in rete si evidenzia, inoltre, un’approssimazione per numero e qualità dei prodotti turistici. Il presente studio si propone attraverso un’analisi quali-quantitativa di far emergere le vocazioni turistiche del frusinate proponendo percorsi che siano maggiormente rispondenti alle identità locali e di rendere i viaggiatori più consapevoli attraverso l’ausilio delle nuove...

Mobilità lenta per la scoperta del territorio della Provincia di Trieste

Giovanni Mauro
L’entroterra poco conosciuto della Provincia di Trieste è particolarmente ricco di testimonianze legate al periodo medievale, quali castelli, importanti basiliche e una diffusissima rete di chiese e cappelle votive. Tuttavia esso risulta poco interessato dai flussi turistici più importanti che riguardano, invece, la limitrofa città di Trieste. Il presente contributo presenta la proposta progettuale di un itinerario ciclabile, definito sulla base della ricca rete di strade secondarie che attraversano questo territorio e dei suoi numerosi...

Da Altopascio a San Miniato: Cartografia, GIS e Virtual Landscaping

Fulvio Landi, Francesca Mambrini & Neri Cecchi
L’analisi del tratto di 30 Km di via Francigena compreso tra San Miniato ed Altopascio risulta scientificamente interessante per il notevole valore storico e culturale dei paesaggi che attraversa. L’itinerario proposto ne “ripercorre” virtualmente il percorso, rivelando, attraverso uno studio degli usi e delle coperture del suolo, l’aspetto del territorio durante il XIX secolo, poco prima delle grandi trasformazioni novecentesche. Riscopriamo così la città di Fucecchio affiancata dall’omonimo Padule, il bellissimo Ponte a Cappiano che...

Cinque Valli nelle colline orientali veronesi

Rafaela Rizzo
Il percorso panoramico inizia a San Martino Buon Albergo e si conclude nella città murata di Soave. Lungo una fascia di media collina, coinvolge da ovest ad est otto comuni attraverso le località di: San Martino B.A. → Ferrazze → Montorio (Verona) → Pian di Castagnè → Postuman → Mezzane di Sotto → Mezzane di Sopra → Tregnago → Marcemigo → Illasi → Costeggiola → Castelcerino → Fittà → Monteforte d’Alpone → Soave. E’ di...

Gli albori della cartografia geologica italiana all’Esposizione Universale di Parigi del 1878

Fabiana Console & Marco Pantaloni
L’esposizione Universale di Parigi del 1878 rappresentò un momento fondamentale per la geologia italiana. Solo pochi anni prima, immediatamente dopo l’unificazione del Paese, erano state istituite le strutture tecnico-scientifiche di riferimento nazionale per questa disciplina: nel 1867 venne fondato il Regio Comitato geologico e qualche anno più tardi, nel 1873, il Regio Ufficio geologico. Il primo aveva il compito di coordinare l’attività di realizzazione della cartografiageologica a copertura del territorio nazionale, che doveva essere materialmente...

La cartografia storica tratturale per lo studio dei paesaggi della transumanza. Un caso di studio

Emilio Sarno
Il contributo focalizza l’importanza delle reintegre e degli atlanti tratturali prodotti presso la Dogana di Foggia, dal XVII al XIX secolo, per l’analisi della rete tratturale e dei paesaggi tipici della transumanza. Infatti, tramite lo studio delle carte, elaborate tra XVIII e XIX secolo e dedicate al Pescasseroli-Candela, si mostra come venissero rappresentati il paesaggio tratturale e la relazione di quest’ultimo con la trama territoriale. Inoltre, è utile la comparazione cartografica per conoscere i cambiamenti...

Applicazioni GIS per l’analisi dell’urbanizzazione nella provincia di Napoli. Un’analisi multitemporale in aree esposte a elevato rischio vulcanico

Miriam Marta & Cristiano Pesaresi
Il presente lavoro si colloca all’interno di due progetti finalizzati alla definizione di modelli e applicazioni GIS per le analisi geografiche di rischio vulcanico in aree fortemente esposte, dove i danni potenziali potrebbero acquisire connotati di drammaticità a causa degli elevati livelli di urbanizzazione e della concomitanza di componenti socio- demografiche, economiche e storico-culturali di assoluto rilievo, come nel caso della provincia di Napoli. Per fornire uno spaccato d’insieme, atto a evidenziare i progressi raggiunti...

Registration Year

  • 2014
    12

Resource Types

  • Collection
    12

Data Centers

  • Università degli Studi di Trieste
    12