3,569 Works

Learning Card For Research Integrity (S1)

Julia Priess-Buchheit & Lisa Haeberlein
This learning unit has been prepared for non-disciplinary learning groups (16 years or older) and introduces citizens and (future) researchers to the research environment enables citizens and (future) researchers to acknowledge safekeepers in research challenges citizens and (future) researchers to value good research and reliable research results emphasises that research is embedded in a broader research environment

Learning Card For Research Integrity (Y1)

Julia Priess-Buchheit
This learning unit has been prepared for interdisciplinary learning groups with a university degree and introduces researchers to their institutional infrastructure enables an understanding of the relationship between infrastructure and good research practices challenges researchers to use (and demand) institutional infrastructure emphasises the importance of procedures and structures supporting responsible conduct of research

Learning Card For Research Integrity (Y1)

Julia Priess-Buchheit
This learning unit has been prepared for interdisciplinary learning groups with a university degree and introduces researchers to their institutional infrastructure enables an understanding of the relationship between infrastructure and good research practices challenges researchers to use (and demand) institutional infrastructure emphasises the importance of procedures and structures supporting responsible conduct of research

Learning Card For Research Integrity (Y2)

Julia Priess-Buchheit
This learning unit has been prepared for interdisciplinary learning groups with a university degree and introduces researchers to (questionable) research procedures and reliable research results builds the competency to discuss research procedures and research results challenges researchers to explain and justify research procedures

COLLABORATION FOR SUCCESSFUL AGROFORESTRY SYSTEMS - COLLABORAZIONE PER SISTEMI AGROFORESTALI DI SUCCESSO

HARRIET BELL & SALLY WESTAWAY
La maggior parte dei sistemi agroforestali esistenti nelle aziende agricole del Regno Unito sono stati creati dall'agricoltore che è anche il proprietario terriero o l'affittuario. Il vantaggio di mettere insieme più partner è che, combinando le competenze e le esperienze di diverse persone, si crea un modello più socialmente ed economicamente resiliente - ognuno porta i propri obiettivi di mercato per la propria coltura e lavorando insieme possono accedere a diversi mercati. - Most existing...

COLLABORATION FOR SUCCESSFUL AGROFORESTRY SYSTEMS - COLLABORAZIONE PER SISTEMI AGROFORESTALI DI SUCCESSO

HARRIET BELL & SALLY WESTAWAY
La maggior parte dei sistemi agroforestali esistenti nelle aziende agricole del Regno Unito sono stati creati dall'agricoltore che è anche il proprietario terriero o l'affittuario. Il vantaggio di mettere insieme più partner è che, combinando le competenze e le esperienze di diverse persone, si crea un modello più socialmente ed economicamente resiliente - ognuno porta i propri obiettivi di mercato per la propria coltura e lavorando insieme possono accedere a diversi mercati. - Most existing...

VINEYARDS ASSOCIATED WITH TREES AS LIVING SUPPORTS - VITE MARITATA: LA CONSOCIAZIONE AGLI ALBERI COME SUPPORTO VIVO

CLAUDIA CONSALVO, JOANA AMARAL PAULO & ANDREA PISANELLI
In Italia e in Portogallo, così come in molti paesi europei, ci sono ancora diversi esempi di sistemi agroforestali tradizionali. Questi sistemi erano diffusi in molte aree rurali fino all'introduzione dell'agricoltura intensiva. Attualmente, esistono ancora esempi di "vite maritata" che possono giocare un ruolo di testimonianza dell'evoluzione dell'agricoltura perché richiedono molto lavoro, non permettono una gestione meccanizzata delle operazioni colturali e danno luogo ad una produzione limitata in confronto ai vigneti specializzati. - In Italy...

VINEYARDS ASSOCIATED WITH TREES AS LIVING SUPPORTS - VITE MARITATA: LA CONSOCIAZIONE AGLI ALBERI COME SUPPORTO VIVO

CLAUDIA CONSALVO, JOANA AMARAL PAULO & ANDREA PISANELLI
In Italia e in Portogallo, così come in molti paesi europei, ci sono ancora diversi esempi di sistemi agroforestali tradizionali. Questi sistemi erano diffusi in molte aree rurali fino all'introduzione dell'agricoltura intensiva. Attualmente, esistono ancora esempi di "vite maritata" che possono giocare un ruolo di testimonianza dell'evoluzione dell'agricoltura perché richiedono molto lavoro, non permettono una gestione meccanizzata delle operazioni colturali e danno luogo ad una produzione limitata in confronto ai vigneti specializzati. - In Italy...

GPU-accelerated LBM-VOF two-phase flow simulations with grid refinement

Martin Gehrke, Dennis Mierke, Christian F. Janßen & Thomas Rung
The contribution is devoted to a novel grid refinement technique for GPU-accelerated Lattice Boltzmann Method (LBM) dedicated to free surface flow simulations in marine applications. LBM implementations are mostly based on homogeneous isotropic Cartesian discretizations of the computational domain. Challenges occur when a refined spatial and temporal resolution is locally required. To efficiently address this demand, local grid refinement is often deployed to regions featuring small scale structures and effects to be resolved. Within the...

IRIS CULTIVATION IN TRADITIONAL OLIVE GROVES - LA COLTIVAZIONE DELL'IRIS NEGLI OLIVETI TRADIZIONALI

Claudia Consalvo & Andrea Pisanelli
L'Italia importa la gran parte delle piante officinali dai paesi dell'Est Europa, dall'Estremo Oriente e dall'America Latina. Per questo motivo, nella nostra regione, la coltivazione delle piante officinali risulta particolarmente interessante ed innovativa. e. Da noi la coltivazione di erbe officinali si trova spesso in zone di collina o montagna con estensioni limitate e su terreni che difficilmente potrebbero essere sfruttati in altro modo. La coltivazione dell'iris negli oliveti terrazzati. - Italy imports most medicinal...

IRIS CULTIVATION IN TRADITIONAL OLIVE GROVES - LA COLTIVAZIONE DELL'IRIS NEGLI OLIVETI TRADIZIONALI

Claudia Consalvo & Andrea Pisanelli
L'Italia importa la gran parte delle piante officinali dai paesi dell'Est Europa, dall'Estremo Oriente e dall'America Latina. Per questo motivo, nella nostra regione, la coltivazione delle piante officinali risulta particolarmente interessante ed innovativa. e. Da noi la coltivazione di erbe officinali si trova spesso in zone di collina o montagna con estensioni limitate e su terreni che difficilmente potrebbero essere sfruttati in altro modo. La coltivazione dell'iris negli oliveti terrazzati. - Italy imports most medicinal...

Course - Statistics and Design of Experiments

Tassani
For additional information, please check https://www.upf.edu/web/mdm-dtic/course-statistics-and-design-of-experiments The course will start with a brief digression over the several implications that bad statistics have today over the scientific society and why every researcher should know the basic concepts behind a statistical analysis. Session 1: Than the first part of the course will follow introducing General Linear Modelling and its most common applications: F-test, Monofactorial Analysis of Variance (ANOVA) Video https://youtu.be/HFBeIhLVs0U Session 2: In the second class the...

Course - Statistics and Design of Experiments

Tassani
For additional information, please check https://www.upf.edu/web/mdm-dtic/course-statistics-and-design-of-experiments The course will start with a brief digression over the several implications that bad statistics have today over the scientific society and why every researcher should know the basic concepts behind a statistical analysis. Session 1: Than the first part of the course will follow introducing General Linear Modelling and its most common applications: F-test, Monofactorial Analysis of Variance (ANOVA) Video https://youtu.be/HFBeIhLVs0U Session 2: In the second class the...

NEW BIO-PRODUCTS AND INNOVATIVE VALUE CHAIN FROM OLIVE PROCESSING - BIO-PRODOTTI E FILIERE INNOVATIVE DALLA LAVORAZIONE DELLE OLIVE

Andrea Pisanelli, Giuseppe Russo & Claudia Consalvo
Una larga porzione degli oliveti, soprattutto nelle aree più marginali, è ancora gestita in maniera tradizionale. Tale forma di gestione è possibile solo se è garantito un adeguato reddito aziendale e se è riconosciuta la valenza multifunzionale dell'azienda agricola. La fase di estrazione dell'olio dalle olive da luogo a residui di lavorazione quali acqua di vegetazione, sansa e nocciolo. La gestione di questi scarti è molto importante e delicata. D'altro canto, questi residui, se opportunamente...

NEW BIO-PRODUCTS AND INNOVATIVE VALUE CHAIN FROM OLIVE PROCESSING - BIO-PRODOTTI E FILIERE INNOVATIVE DALLA LAVORAZIONE DELLE OLIVE

Andrea Pisanelli, Giuseppe Russo & Claudia Consalvo
Una larga porzione degli oliveti, soprattutto nelle aree più marginali, è ancora gestita in maniera tradizionale. Tale forma di gestione è possibile solo se è garantito un adeguato reddito aziendale e se è riconosciuta la valenza multifunzionale dell'azienda agricola. La fase di estrazione dell'olio dalle olive da luogo a residui di lavorazione quali acqua di vegetazione, sansa e nocciolo. La gestione di questi scarti è molto importante e delicata. D'altro canto, questi residui, se opportunamente...

USING OLIVE LEAVES BY-PRODUCTS IN GRAZED ORCHARDS - UTILIZZO FORAGGERO DELLE FOGLIE DI OLIVO

Claudia Consalvo & Andrea Pisanelli
Le foglie d'olivo possono essere un ottimo alimento integrativo nella dieta degli ovini. Nei sistemi silvopastorali con olivi e pecore, è possibile far alimentare gli animali con i residui di potatura delle piante. Le foglie di olivo sono fibrose e hanno una bassa digeribilità, specialmente delle proteine grezze e promuovono una fermentazione nel rumine molto bassa. - Olive leaves can be an excellent supplementary feed in the diet of sheep. In silvopastoral systems with olive...

USING OLIVE LEAVES BY-PRODUCTS IN GRAZED ORCHARDS - UTILIZZO FORAGGERO DELLE FOGLIE DI OLIVO

Claudia Consalvo & Andrea Pisanelli
Le foglie d'olivo possono essere un ottimo alimento integrativo nella dieta degli ovini. Nei sistemi silvopastorali con olivi e pecore, è possibile far alimentare gli animali con i residui di potatura delle piante. Le foglie di olivo sono fibrose e hanno una bassa digeribilità, specialmente delle proteine grezze e promuovono una fermentazione nel rumine molto bassa. - Olive leaves can be an excellent supplementary feed in the diet of sheep. In silvopastoral systems with olive...

Course - Statistics and Design of Experiments

Tassani
Part I of the course. For the material for Part II and additional information, please check https://www.upf.edu/web/mdm-dtic/course-statistics-and-design-of-experiments The course will start with a brief digression over the several implications that bad statistics have today over the scientific society and why every researcher should know the basic concepts behind a statistical analysis. Session 1: Than the first part of the course will follow introducing General Linear Modelling and its most common applications: F-test, Monofactorial Analysis of...

Вычислительные методы и программирование. Новые вычислительные технологии

А.В. Тихонравов

Top 10 FAIR Data & Software Things

Paula Andrea Martinez, Christopher Erdmann, Natasha Simons, Reid Otsuji, Stephanie Labou, Ryan Johnson, Guilherme Castelao, Bia Villas Boas, Anna-Lena Lamprecht, Carlos Martinez Ortiz, Leyla Garcia, Mateusz Kuzak, Liz Stokes, Tom Honeyman, Sharyn Wise, Josh Quan, Scott Peterson, Amy Neeser, Lena Karvovskaya, Otto Lange, Iza Witkowska, Jacques Flores, Fiona Bradley, Kristina Hettne, Peter Verhaar … & Eliane Fankhauser
The Top 10 FAIR Data & Software Global Sprint was held online over the course of two-days (29-30 November 2018), where participants from around the world were invited to develop brief guides (stand alone, self-paced training materials), called “Things”, that can be used by the research community to understand FAIR in different contexts but also as starting points for conversations around FAIR. The idea for “Top 10 Data Things” stems from initial work done at...

Top 10 FAIR Data & Software Things

Paula Andrea Martinez, Christopher Erdmann, Natasha Simons, Reid Otsuji, Stephanie Labou, Ryan Johnson, Guilherme Castelao, Bia Villas Boas, Anna-Lena Lamprecht, Carlos Martinez Ortiz, Leyla Garcia, Mateusz Kuzak, Liz Stokes, Tom Honeyman, Sharyn Wise, Josh Quan, Scott Peterson, Amy Neeser, Lena Karvovskaya, Otto Lange, Iza Witkowska, Jacques Flores, Fiona Bradley, Kristina Hettne, Peter Verhaar … & Eliane Fankhauser
The Top 10 FAIR Data & Software Global Sprint was held online over the course of two-days (29-30 November 2018), where participants from around the world were invited to develop brief guides (stand alone, self-paced training materials), called “Things”, that can be used by the research community to understand FAIR in different contexts but also as starting points for conversations around FAIR. The idea for “Top 10 Data Things” stems from initial work done at...

Registration Year

  • 2019
    3,569

Resource Types

  • InteractiveResource
    3,569

Data Centers

  • Universitätsbibliothek Tübingen
    2,328
  • Zenodo
    737
  • Graphische Sammlung
    343
  • UNC Libraries
    91
  • Indiana University Bloomington Libraries
    24
  • Technische Universität Hamburg
    19
  • UC San Diego
    5
  • Herzog August Bibliothek Wolfenbüttel
    5
  • TU Eindhoven
    3
  • UC Santa Barbara
    2
  • Columbia University Libraries
    2
  • Colorado School of Mines
    2
  • University of Sydney Library
    1
  • Bournemouth University
    1
  • National University of Singapore
    1